Condividi su
Ultima modifica mercoledì 18 novembre 2020 18:26

Porte in laminato: perché sceglierle, vantaggi e come pulirle

Trendy, accessibili e made in italy

La porta in laminato è un prodotto che ha saputo evolversi acquisendo livelli di qualità e stile molto alti, un prodotto che consente di combinare in modo intelligente estetica ed accessibilità.

Se parliamo di porte in laminato non possiamo non nominare Gidea, leader indiscusso di questo settore che ha saputo raggiungere livelli tecnologici tali da rispondere a qualsiasi esigenza dell'abitare contemporaneo, Gidea si è concentrata su materiali innovativi, che portassero anche nelle collezioni di porte in laminato un perfetto mix di design e qualità tecnologica.

Perché scegliere una porta in laminato

1) Grazie al trattamento idrofugo brevettato le tue porte rimangono belle nel tempo. Una protezione importante per proteggerle dagli effetti dell'acqua e dell'umidità;

2) Con i laminati 3D di ultima generazione la tua porta in laminato sembrerà in legno. Con la texture che riproduce le venature del legno la tua casa sarà fantastica!

3) Puoi personalizzare la tua scelta scegliendo tra 10 tipi di apertura diversi e tante customizzazioni.

4) Massima resistenza nel tempo all'usura, graffi e urti ed a macchie e umidità

Come pulire le porte in laminato

Se hai scelto le porte in laminato probabilmente è stato anche per i numerosi vantaggi in termini di igiene e resistenza nel tempo.

Il laminato infatti è molto più facile da pulire di altri materiali e inoltre è meno soggetto ai cambiamenti dipendenti dalla luce o dall'usura.
Per la pulizia delle porte in laminato procurati innanzitutto acqua calda, sapone neutro (come quello che si usa per i piatti) e un panno morbido o un panno in microfibra.

Ecco i semplici passi da seguire per la pulizia delle porte per interni in laminato:

- Se l'anta della porta è liscia la pulizia sarà più veloce e facile, se invece presenta decori o pantografature fai prima di tutto attenzione a pulire bene con un panno morbido asciutto le scanalature dove si può annidare la polvere. Questo va fatto prima di passare il panno con il sapone.

- Inumidisci un panno morbido o un panno in microfibra con del sapone liquido neutro e poi passalo sulla porta. Ti ricordiamo che non serve esagerare con la quantità d'acqua. Se hai una porta in laminato laccata lucida potresti anche decidere di usare il detergente per i vetri. È importante in questo caso però che non lo spruzzi direttamente sulla porta ma ne metti una piccola quantità diluita sul panno.

- Ripassa poi con un panno asciutto così da eliminare residui di schiuma ed eventuale acqua in eccesso.

- Un ultimo consiglio utile per la pulizia di tutte le porte: passa il panno con movimenti che vanno dall'alto verso il basso quando usi il sapone per togliere ditate o altri residui di sporco, fai invece il movimento inverso (dall'alto verso il basso) quando devi toglierlo. In questo modo infatti l'acqua e il detergente verranno portati verso il basso e non rischierai di ritrovarti con antipatici aloni.

Scrivici su facebook Scrivici Stampa la paginaStampa la pagina